marketing

SI VA IN SCENA… AZIONE!

Il marketing per un’accademia teatrale.

Di solito, progetti con le stesse caratteristiche non sono facili da promuovere con efficacia. Una scuola di formazione ai primi anni di attività. La location in un piccolo centro di provincia. Un settore alquanto concorrenziale. Piccoli budget da dedicare alle attività di promozione. Responsabili impegnatissimi in diverse attività. Un insieme di aspetti che caratterizzano tanti progetti che arrivano sui nostri tavoli. Ma il caso di Arotron è emblematico al fine di mettere a fuoco quali possono essere gli elementi che, seppur in condizioni non facili, permettono di raggiungere i risultati.

Arotron è un centro artistico polifunzionale nato a Pianella, un piccolo centro della provincia pescarese che, da diversi anni, con attività culturali, eventi e attenzione al territorio, si sta distinguendo per il fermento, la partecipazione e l’intraprendenza dei suoi giovani cittadini.In questo ambito Arotron propone un’accademia teatrale con un corso di studi della durata di tre anni, durante i quali gli allievi, oltre al percorso didattico, hanno la possibilità di prendere parte a delle produzioni reali. Un metodo efficace in grado di avvantaggiarli nella futura ricerca di lavoro in quanto consente loro di uscire dall’accademia già con un bagaglio importante di esperienze. Freschi di formazione, ma con esperienza. Chi può volere di più?!?

marketing

Inoltre, l’accademia può vantare un gruppo docente di elevato livello, a partire dal suo Direttore Artistico Franco Mannella. La realtà, dunque, è molto valida, ma farla emergere in un panorama sovraffollato di messaggi mediatici è un altro discorso. L’agenzia Invicto viene scelta per elaborare e realizzare una strategia di promozione tesa a raccogliere iscrizioni per l’accademia. Il mio ruolo è quello di project manager, con la responsabilità di affiancare in prima persona il cliente e coordinare lo staff che l’agenzia mette a disposizione, rappresentando l’anello di congiunzione tra il marketing e la comunicazione.

Già, perché per mettere in campo una comunicazione efficacie, che porti dei risultati, occorre innanzitutto mettere a fuoco cosa si deve comunicare. Occorre valutare quali possono essere dei fattori vincenti, delle fonti di vantaggio competitivo, che possono fare la differenza, rispetto sia alle esigenze dei potenziali interessati e sia alle caratteristiche del settore di riferimento e del contesto dei concorrenti. E realizzare queste analisi, che lo si dica o no, significa fare marketing. Significa mettere al centro i bisogni del proprio target, analizzare come la proposta li soddisfa, in che maniera tale proposta si differenzia dalle altre e, quindi, definire gli elementi che permettono di far percepire questi aspetti e il valore che possono ottenere tutti coloro che sono interessati.

marketing strategico

Bene. La strategia, dunque, sembrerebbe porre la sua attenzione esclusivamente sull’accademia. E invece no. Infatti, insieme con i responsabili di Arotron, nell’analizzare i possibili scenari, abbiamo valutato che i risultati che si possono raccogliere al momento delle iscrizioni all’accademia non dipendono da quelle attività che si mettono in campo in quei due mesi prima. Bensì, devono essere la conseguenza della visibilità e della comunicazione curata al di fuori di questa fase, ovvero, in quella serie di bellissime attività che il centro realizza, direttamente o indirettamente, nel corso dell’anno. In particolare, con riferimento a eventi e manifestazioni realizzate sul territorio. Sono queste attività che devono essere poste all’attenzione e delle quali è determinante curare il marketing e la comunicazione. Perché sono queste attività a racchiudere tutto il potenziale, in quanto permettono di:

  • attrarre persone che apprezzano determinate realtà (lo spettacolo);
  • realizzare la comunicazione in situazioni di un bel coinvolgimento emozionale. Questo ne aumenta le proprietà di impatto e memorizzazione;
  • agevolare la notorietà del marchio e la percezione di credibilità e concretezza in riferimento a tutte le attività future di comunicazione;
  • distribuire materiali di comunicazione in grado di diffondere un’immagine univoca, e perciò sempre riconoscibile, del centro artistico;
  • agevolare processi di “passaparola”.

In base a questa linea strategica, insieme a Franco Mannella e Sara De Santis, che rappresentano i “deux ex machina” di Arotron, abbiamo definito strumenti, materiali e media da mettere in campo:

1) visual e copy, per la campagna di iscrizioni e per le altre attività;
2) declinazione dei visual e dei copy per strumenti offline (manifesti, locandine, volantini ecc.) e online;
3) landing page per campagne online e integrazione con il sito internet www.arotron.it;
4) campagne Social Media Marketing;
5) campagne Google AdWords.

 

L’insieme di strategia, strumenti e attività ha permesso di migliorare i risultati, da un anno all’altro, di un bel 320%, raggiungendo un numero totale di ben sedici allievi. Diversi sono stati i fattori che hanno permesso di raggiungere questo risultato. La creatività di un giovane talento dell’agenzia, il Junior Art Director Daniele, che ha dato vita a dei visual molto affascinanti ed efficaci. Ma, soprattutto, alcune componenti che troppo spesso sono carenti in progetti con le stesse caratteristiche: la convinzione, dei responsabili del centro di artistico, dell’importanza strategica, ai fini della crescita di medio e lungo periodo, dei processi di marketing e comunicazione; la fiducia accordata al supporto di un agenzia di professionisti che lavorano da decenni nel settore; l’impegno dedicato, giorno per giorno, con competenza e passione, alle diverse attività che l’agenzia aveva posto al centro della strategia. È il caso, ad esempio, della gestione dei Social Media, e in particolare di Facebook.

marketing, neuromarketing

La pagina fans di Arotron, gestita quasi esclusivamente da Sara, infatti, rappresenta un caso esemplare di come dovrebbe essere gestito tale canale. Io stesso, quando mi capita di intervenire in convegni, seminari e altri eventi in cui si discutono tali dinamiche comunicative, faccio riferimento a questo esempio di gestione del principale socialnetwork. Una gestione quotidiana, attenta, non invasiva, volta a testimoniare la realtà del centro artistico, del settore, dei suoi docenti e del suo territorio, proponendo informazioni, consigli e tanti spunti interessanti per la propria base fans.

Non si fanno sconti

Un lavoro che, seppur in secondo piano rispetto alle molteplici attività realizzate nel quotidiano, comunque richiede del tempo, della competenza e, quindi, buona volontà. Perché la comunicazione, e soprattutto quella sul web, valorizza il lavoro, ma non lo sostituisce, non fa sconti. Per ottenere dei risultati validi, proiettati al futuro, sono sempre necessari competenza e impegno. Non esistono scorciatoie. Chi dice il contrario mente sapendo (o non sapendo, per sua stessa ignoranza) di mentire. Utilizzare Internet non significa stringere nelle mani una bacchetta magica. E, soprattutto, così come la Rete è determinante per amplificare gli aspetti positivi della propria attività, allo stesso modo può amplificarne quelli negativi. Può essere un’arma che si ritorce contro.

È importante considerare, in conclusione, che, continuando con queste premesse strategiche e operative, i risultati sono destinati ad aumentare sempre di più perché il centro artistico, con il passare delle stagioni, delle attività svolte e del risalto agevolato con strumenti e materiali di comunicazione, acquisirà sempre più notorietà. Un processo che consente, soprattutto, di dare evidenza a quelli che sono gli obiettivi e i risultati complessivi che il centro raggiunge, ovvero la formazione degli allievi e la crescita del territorio. Una realtà sociale in grado di valorizzare le risorse e di “accendere” molteplici stimoli di sviluppo, la cui localizzazione in un piccolo centro di provincia, invece di rappresentare un fattore limitante, diventa l’occasione per rendere questi stimoli disponibili davvero per tutti.

 

Riferimenti Web:

sito Internet www.arotron.it

– segui Arotron sulla sua pagina Facebook.

 

Licenza Creative Commons

I contenuti del sito www.bluexplore.it sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Protected by Copyscape

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *